Rilievo di una frana con drone

Si è concluso il progetto pilota per il rilievo ed analisi di un evento franoso su un tratto di strada locale all’interno del territorio madonita. Lo studio è l’esito di un lavoro congiunto con lo Studio Associato di Geologia Torre, l’ing. Giuseppe Puleo ed il nostro studio S&P Architettura, che ha consentito l’integrazione di diversi know how utili e fondamentali per l’analisi puntuale di tali fenomeni di dissesto.
Ciò che è stato confermato, riguardo l’utilizzo delle piattaforme aeree leggere per missioni di tale tipo, è che la fase più delicata è quella relativa al piano di volo con la relativa analisi geomorfologica preventiva alla fase di rilievo aereo. Ciò si rende necessario al fine di calcolare non soltanto l’accuratezza del prodotto finale ma anche eventuali criticità nella definizione del piano di volo stesso.

Il risultato consiste in una ortofoto con risoluzione a terra del pixel (Ground Sample Distance) di 1,2 cm ottenuta da un set di 191 scatti nadirali e 31 obliqui. Questi ultimi risultano fondamentali nella successiva ricostruzione tridimensionale del modello, garantendo la specificità del fronte di frana con le zone di scivolamento. Successivamente, la nuvola di punti (dense cloud) è stata importata in ambiente GIS (Geographical Information System) per l’elaborazione geomorfologica con algoritmi di analisi GRASS e Saga GIS per consentire l’analisi approfondita e di dettaglio della geologia di dissesto e relativa relazione tecnica.

Dallo studio dei risultati del lavoro complessivo svolto emerge, confermando le aspettative, quanto l’utilizzo di piattaforme aeree leggere a pilotaggio remoto riducano i tempi di rilievo in campagna amplificando contestualmente la quantità e tipologia di dati ed informazioni ottenibili ed utilizzabili per analisi e valutazioni analitiche. Di contro, conferma che tali missioni ed approcci necessitano un know how interdisciplinare ed in grado di relazionare in un’unica filiera la pianificazione fotogrammetrica aerea, il rilievo a terra con punti di appoggio, l’analisi con strumenti GIS e lo studio e valutazione geologica.

 

 

Modello digitale delle superfici 

 

Schermata 2015-10-26 alle 17.47.10

 

Restituzione 3D da nuvola di punti

Schermata 2015-10-26 alle 17.09.50

 

Profilo altimetrico 

Schermata 2015-10-30 alle 14.33.13

Lascia un Commento

  • Nessun Commento







    Copyright © 2014 S&Parchitettura Palermo
    archh. Antonino Panzarella e Claudio Schifani
    via Sardegna 30, 90144 Palermo